Traduzione


 Edit Translation

Diventa fan in Facebook

Colli Euganei

LA CUCINA DEL PETRARCA si inserisce nella splendida e rilassata cornice del Parco Regionale dei Colli Euganei, paesaggio unico, caratterizzato dalla perfetta sintesi tra tra natura ed insediamenti storico-artistici.

Situata nel versante sud-est del Monte Ventolone, circondata da coltivazioni di ulivi, viti, giuggiole, gode della splendida vista sul paesaggio tipico euganeo con uno scorcio nel borgo medioevale di Arquà Petrarca, ed in alcune giornate limpide lo sguardo arriva fino a Venezia ed ai Colli Bolognesi.

LA CUCINA DEL PETRARCA si offre come ottimo punto di partenza per visite culturali e passeggiate nel verde lungo i sentieri naturalistici.

I Colli Euganei sono un luogo di tutela ambientale, ecosistema unico, in cui diverse varietà di flora e fauna si offrono alla vista, in un perfetto equilibrio di armonia e bellezza.
È possibile ammirare numerosi tipi di vegetazione, dalla macchia mediterranea ai boschi di castagni e querce, in cui vivono diverse specie faunistiche protette.

Tra i suoi sentieri e strade potete incontrare facilmente istrici, salamandre, volpi e cinghiali. Sono presenti anche una grande quantità di volatili, dalle colorate cinciallegre, agli imponenti falchi, ai misteriosi barbagianni.
Di grande importanza è la tutela che Il Parco Regionale dei Colli Euganei riserva ai prodotti dell’attività agricola. L’olio d’oliva vanta una tradizione che risale al XVIII secolo, caratterizzato dal sapore particolarmente fruttato ed un basso tenore di acidità. Unico è anche il “Brodo di Giuggiole”, distillato tipico, ricavato dall’omonimo frutto.

Numerosi sono i luoghi di interesse artistico e storico come Arquà Petrarca, considerato uno dei borghi più belli d’Italia. In questa cittadina medioevale si possono ammirare l’oratorio della S. S. Trinità, ricordato già in un documento del 1181, dove sono conservati preziosi affreschi databili al 1300 e la chiesa di Santa Maria Assunta, sul cui sagrato si trova la tomba del grande Poeta. Situata tra le splendide vie del centro, facilmente accessibili, si trova l’edificio che Francesco Petrarca scelse come dimora per i suoi ultimi anni di vita. La casa, recentemente ristrutturata, è visitabile e ospita anche una mostra legata alla sua figura.
Sulle pendici meridionali del monte della Madonna di Teolo, oltre al Santuario dedicato alla Vergine, accanto all’oratorio di Sant’Antonio Abate, sorge una grotta dove secondo la tradizione avrebbe condotto vita eremitica Santa Felicita.

A breve distanza si può giungere Padova, eccelsa città di tradizione e cultura. Moltissimi sono i luoghi da visitare, come il “prato senza erba” (Prato della Valle), o il leggendario “caffè senza porte” (Caffè Pedrocchi), ed ancora l’Università Patavina, Palazzo della Ragione, Piazza delle Erbe e La Cappella Degli Scrovegni affrescata da Giotto.

I Colli Euganei si dimostrano un ambiente accogliente ed un ottimo punto di partenza per visite ed escursioni, dove i sapori genuini contribuiscono ad esaltare la straordinaria bellezza del territorio.